Trasferimenti Altre Notizie

Neto-Marchetti, si lavora allo scambio

Thursday August 18 2016

Il mercato della Juve rischia di presentare sempre e comunque dei colpi di scena. Anche per quanto riguarda il portiere. State a sentire. E’ un’idea. Che però lievita. Quindi la trattativa potrebbe cominciare da un momento all’altro anche se qualche contatto c’è già stato. Lazio e Juventus vorrebbero scambiarsi i portieri. Neto a Roma e Marchetti a Torino. Il brasiliano titolare nella squadra di Simone Inzaghi, l’ex azzurro in qualità di vice Buffon. Beppe Marotta, però, vuole qualche milione (3 o 4) come contropartita visto che Neto ha 27 anni, quindi all’apice della carriera, mentre Marchetti ne ha 33. Sarebbe, per lui, un’altra grande plusvalenza visto che un anno fa ha preso l’ex viola a parametro zero. Lotito, invece, punta ad uno scambio alla pari. E alle sue condizioni tutto diventa più complicato.

 

Ecco perché si può arrivare a questo scambio: il brasiliano nel momento in cui ha raggiunto la Juve a parametro zero sperava di giocare un po’ di più. Sapeva bene che con Buffon gli spazi sarebbero stati più ristretti di un caffè ma si augurava di avere ugualmente qualche possibilità in più. E invece è andato raramente in campo. Si è dovuto accontentare della Coppa Italia più qualche partita di campionato (a parte quella con il Frosinone all’inizio) quando però i giochi erano già confezionato in bianconero. E anche quest’anno rischia lo stesso anonimato. Alla luce di tutto ciò non è escluso, anzi è molto probabile, che abbia chiesto alla società di essere ceduto per giocare con più frequenza. Ci sono state alcune richieste, tra queste anche quella del Napoli, ma i campioni d’Italia non avevano individuato l’uomo giusto per fare il vice Buffon.

 

Il portiere laziale, dunque, ha l’identikit giusto per diventare l’alternativa a Supergigi. E questo per diversi motivi. Il primo è che è bravo ed ha, tra l’altro, la giusta esperienza internazionale. Non per niente è stato anche in azzurro. Il secondo motivo è che è grande amico di Buffon, il che in casi del genere non guasta mai. I due sono stati compagni con l’Italia e il laziale prese il posto di Supergigi ai mondiali in Sudafrica quando il bianconero si infortunò alla schiena. Non fu un’esperienza brillantissima per Marchetti. Ma il portiere ancora oggi è uno dei migliori d’Italia. E con lui in panchina Massimiliano Allegri si sentirebbe al sicuro. Oltretutto Marchetti ha dato la sua disponibilità: farebbe il vice Buffon con grandissimo entusiasmo e questo aspetto può facilitare e accelerare la trattativa.

 

Un portiere tira l’altro. Dopo i vari tentativi fatti con Leali, Fiorillo, Brignoli e Pinsoglio il club bianconero ha deciso di puntare forte sul Emil Audero, giovanissimo portiere fatto in csa, che Beppe Marotta e Massimiliano Allegri hanno deciso di promuovere a tutti gli effetti come terzo. Con vista di prendere il posto di Buffon tra qualche anno. Audero, così, potrà crescere allenandosi assieme a Buffon. Audero è il classico frutto della globalizzazione. Nato da padre indonesiano e madre italiana arriva in Italia quando ha computo un anno. Cresce nel settore giovanile di una società dilettantistica piemontese (il Cumiana) ma ben presto (dal 2008) viene inserito nel settore giovanile della Juventus. Di lui si racconta un passato da centrocampista prima di trasformarsi in portiere anche se i responsabili del settore giovanile bianconero smentiscono questa storia che, per altro, ricorda quella di Gigi. Insomma. Buffon, Marchetti e Audero. Potrebbero essere proprio questi i tre portieri della Juve per la nuova stagione.

Fonte: -

Leggi by 425 Persona