Coppa Italia Altre Notizie

Juventus 3 - 1 Napoli

Wednesday March 1 2017

La Juventus vuole porre le basi della qualificazione al prossimo turno contro un Napoli in cerca di riscatto dopo l'Atalanta.

Massimiliano Allegri decide per qualche cambiamento, nemmeno troppi. In porta Neto, difesa a quattro con Chiellini, Bonucci e Barzagli, gli esterni sono Lichtsteiner alto ed Asamoah, centrocampo con Khedira e Pjanic, davanti a loro Mandzukic e Dybala a supporto di Higuain. Il Napoli si presenta con meno alternanze del previsto, le novità sono gli esterni Strinic e Maggio, mentre Rog e' quella di centrocampo, con Milik in attacco, Sarri non rinuncia a Insigne, Callejon e Hamsik.

Fase di studio ad inizio gara con il Napoli propositivo. Molto imprecisa la Juventus a inizio gara, con ritmo basso e tanti passaggi sbagliati.

Al dodicesimo grande e prima occasione per la Juve, Dybala stoppato da Reina, poco dopo ancora Reina salva su Mandzukic di testa. Sembra in palla la Joya che riesce a costringere al primo giallo della gara Diawara.

Il Napoli si fa vedere con una conclusione di Insigne prima e Hamsik poi. Ammonito anche Asamoah. Un po' sottotono la Juventus. Bell'azione sull'asse Asamoah-Higuain al minuto trentatré, il Pipita si inventa una cosa bellissima, ma la palla finisce alta.

DOCCIA FREDDA - La Juventus passa in svantaggio al minuto trentacinque, Insigne crossa bene ed Asamoah si perde Callejon che porta avanti il Napoli.

Ammoniti Milik e Lichtsteiner, la gara non decolla. Grande occasione per la Juventus nel finale, ancora Reina due volte decisivo.

Il primo tempo si chiude con la Juventus sotto di un gol immeritatamente.

ALTRA JUVE - Allegri butta subito nella mischia Cuadrado per Lichtsteiner, la Juventus parte forte e Dybala si conquista un rigore nettissimo che la Joya va a trasformare con una lucidità estrema.

La partita diventa calda, il pubblico chiede la rimonta, i bianconeri alzano il ritmo, entra Zielinski mentre viene ammonito Rog. Entra pure Mertens ed esce Milik.

SUICIDIO NAPOLI - il Napoli si suicida, prima Koulibaly e Reina non si capiscono e consentono a Higuain un facile gol. Poi su un corner partenopeo proteste a grappoli e sul contropiede Reina stende Cuadrado con Dybala che segna ancora dal dischetto la rete del tre a uno.

Il Napoli non si arrende. Esce Asamoah ed entra Alex Sandro. Non si ferma la Juve, Khedira vicinissimo al quarto gol. Un recupero difensivo di Cuadrado esalta lo stadio è lo stesso fa Mario Mandzukic.

Esce un ottimo Paulo Dybala ed entra Marco Pjaca.

Il Napoli tenta il gol con poca convinzione, la Juventus controlla. Dopo quattro minuti di recupero l'arbitro fischia la fine, la Juventus imita il Real Madrid nel punteggio con un grande secondo tempo, le polemiche le lasciamo ai perdenti,ci si vede al ritorno.

Fonte: Tutto Juve

Leggi by 150 Persona